binotto intervista qualifiche monte carlo

F1 – Binotto: E’ stato un grave errore con Charles – Gp Qualifiche Monaco Monte Carlo

Mattia Binotto, dichiarazioni dopo le qualifiche del GP di Monaco

>> AGGIORNAMENTO: BINOTTO INTERVISTA DOPO LA GARA CLICCA QUI

Mattia Binotto non cerca scuse nelle prime dichiarazioni al termine delle qualifiche del Gran Premio di Monte Carlo.

Qualifiche che hanno vista la clamorosa esclusione di Charles Leclerc durante il Q1, mentre Sebastian Vettel ha chiuso al quarto posto, con evidenti problemi di sottosterzo alla sua SF90.

Il team principal Ferrari ammette l’errore di valutazione che ha determinato il risultato di Leclerc, ecco le parole di Mattia Binotto nell’intervista al termine delle qualifiche:

MATTIA BINOTTO: E’ stato un nostro errore, non cerchiamo scuse. Abbiamo fatto male i calcoli, le nostre simulazioni sul tempo necessario per entrare in q2, erano errati.

Non è stato ben considerato il miglioramento della pista durante gli ultimi minuti, ma soprattutto il miglioramento dato dal maggior feeling dei piloti che cresceva giro dopo giro.

E’ chiaro che certi errori non sono accettabili in un team come Ferrari, abbiamo imparato una dura lezione oggi.

Cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno, siamo una squadra giovane e sono sicuro che arriveremo ai nostri obiettivi.

PER APPROFONDIRE 
GP MONACO FORMULA 1 | Ultime Notizie F1

UNISCITI AL NOSTRO CLAN mettendo un like sulla pagina Facebook e raggiungici sul nostro Canale Telegram per commentare in diretta i principali eventi del Motorsport. Ti aspettiamo!


2 Comments

  1. Salvatore Di Mari Reply

    Vettel è arrivato secondo per la cavolata che ha fatto redbull altrimenti arrivava 4.e se non facevate cavolate con charles sarebbe arrivato 5..quel ragazzo charles lo state frenando in tutti i modi…svegliatevi..prendete esempio da redbull ..hanno avuto fiducia nel giovane talento..

    1. Motorsport Clan Post author Reply

      Ciao Salvatore, quanti errori però per Verstappen prima di vedere la giusta maturità 😉

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!