vettel intervista monaco

F1 – Vettel “Ho dato tutto, ma l’anteriore non funzionava” intervista – Qualifiche GP Monaco Monte Carlo

L’intervista di Sebastian Vettel al termine delle qualifiche del Gp di Monaco, le dichiarazioni del pilota Ferrari

Una dura giornata per Sebastian Vettel durante le qualifiche del Gran Premio di Monaco. Dopo l’incidente durante le prove libere, gli uomini Ferrari hanno ricomposto la sua SF90 prima delle qualifiche.

Ma l’assetto della sua Ferrari non era dei migliori, Vettel ha rischiato di essere escluso dalla Q2, cosi come successo al suo compagno Charles Leclerc.

Vettel ha poi faticato in Q2 e Q3, chiudendo al quarto posto alla spalle di Max Verstappen. Il pilota tedesco ha più volte toccato le barriere durante le qualifiche, alle prese con una Ferrari in grave difficoltà con il sottosterzo generato dalla non ottimale temperatura delle gomme.

Ecco le parole di Sebastian Vettel, nella sua intervista al termine delle qualifiche del GP di Monaco:

VETTEL: “Risultato negativo? Se sei quarto a Montecarlo è una buona notizia, se sei dietro non è una notizia altrettanto buona. Sappiamo che gran parte del lavoro doveva essere fatta oggi e abbiamo provato a dare tutto.

Peccato nel Q1, perché eravamo tutti molto vicini e perdere una macchina per domani è stato davvero un peccato. Credo che la pista sia migliorata più di quanto ci saremmo aspettati. Quindi alla fine, c’è mancato poco che restassimo fuori con tutte e due le vetture. Dopo di che non avevamo la velocità, abbiamo faticato, io ho faticato a far funzionare le gomme e a trovare il giusto feeling con la macchina che qui è necessario.”

Come ho detto fatichiamo a far funzionare le gomme, non trovo le sensazioni di cui ho bisogno. E soprattutto l’anteriore per noi oggi non funzionava. Quindi dobbiamo cercare di stringere i denti, per cercare di capire tutto il possibile, a volte funziona. Stamattina ad esempio Charles era piuttosto contento, e nei pochi giri che ho fatto lo ero anche io. Questo pomeriggio però non è andata così.”

Per ora la situazione è quella che è, dobbiamo cercare di accettarla anche se non la vogliamo, ma dobbiamo cercare di ripartire

Cosa potete fare in gara domani e quanto ti senti deluso? 

VETTEL: Non mi sento deluso! O tradito, da chi? Dal mio team? Loro hanno fatto un lavoro fantastico, hanno rimesso a posto la macchina dopo che io li avevo traditi stamattina.

Al momento non siamo nelle condizioni di forma che vorremmo. Quindi è facile criticare quando ti trovi così e dire che abbiamo combinato dei pasticci e via dicendo, quando sei al limite però capita.

Quando hai più margine, le cose vengono più naturali, più semplici, ma non è la nostra situazione attuale, forse è quella che hanno altri, ma loro hanno lavorato sodo per arrivare a quel punto, quindi sta a noi cercare di lavorare ancor più di loro per cercare di riprenderli.


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!