Indy500 – Inizia l’operazione ‘Tripla Corona’

CONTO ALLA ROVESCIAFernando Alonso proverà per la prima volta martedì prossimo, 9 aprile, la monoposto che guiderà a fine maggio nel leggendario catino di Indianapolis. Lo spagnolo prenderà confidenza con la Chevrolet-Dallara del team McLaren Carlin, sull’ovale di Motor Speedway di Forth Worth, in Texas.

Dopo i test svolti in Bahrain per conto della Pirelli, il due volte campione del mondo di F1, è pronto a concentrarsi definitivamente per la corsa americana, distante ormai poco meno di due mesi.

Alonso, ricordiamo, aveva già preso parte alla Indy 500 nel 2017, rinunciando al Gp di Monaco, ma il tentativo non andò a buon fine poiché a 20 giri dal termine, fu tradito dal motore della sua monoposto motorizzata Honda.

Fernando Alonso sa che il 26 maggio 2019 ha un appuntamento con la storia dell’automobilismo, dopo le vittorie dei mondiali in F1, del prestigioso GP monegasco e della gara di durata più famosa del pianeta, la 24h di Le Mans, ha un solo risultato possibile: vincere! 

E poi chissà, la porta della Formula 1 è ancora aperta per l’asturiano, una possibile vittoria negli Stati Uniti potrebbe fargli venire voglia di tornare a caccia di quel terzo iride in F1, tanto inseguito e accarezzato negli ultimi dieci anni.

Cosa ne pensate di un possibile ritorno di Alonso in Formula 1 il prossimo anno?  Sarebbe conveniente per lui rientrare alla McLaren, anche senza possibilità di lotta al vertice al momento?

PER APPROFONDIRE

Alonso vince a Daytona

Fernando Alonso e il sogno iridato

Alonso: “Leclerc può interrompere il dominio Mercedes”


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!