F1 – Le parole di Niki Lauda che hanno convinto Lewis Hamilton ad entrare in Mercedes

Niki Lauda e Hamilton | Le parole che hanno convinto Lewis

Non tutti sanno che Niki Lauda ha giocato un ruolo fondamentale nell’arrivo di Lewis Hamilton in Mercedes nel 2012. Se Lewis adesso è un pilota acclamato in tutto il mondo, vincitore di 4 titoli iridati con il team guidato da Toto Wolff, molto si deve proprio al prezioso contributo di Niki.niki lauda hamilton

Probabilmente oggi staremmo parlando di una storia completamente diversa senza i colloqui che hanno convinto il pilota inglese a lasciare la McLaren. Queste le parole, riportate dallo stesso Lauda, che hanno convinto Lewis Hamilton a firmare per la Mercedes:

“Prova a pensarci: se Schumacher non è riuscito a portare al successo la Mercedes dopo 3 anni, arrivi tu (Hamilton) l’anno prossimo e farai molto meglio… Questo avrà un enorme impatto sulla tua personalità e la gente ti apprezzerà molto di più.”

Lauda diceva di Hamilton: “Ero molto impressionato dal suo approccio alle cose, molto pragmatico, senza emozioni. Alla fine si è convinto che lui voleva la sfida.” E alla fine è andata come tutti sappiamo, con risultati straordinari per Lewis e per il team delle Frecce d’Argento.

Il rapporto tra Hamilton e Niki Lauda | “Lui non mi conosceva”

Tempo fa Lewis Hamilton ha svelato che Niki Lauda non fosse un suo fan quando ha iniziato a presentarsi al mondo della F1. Le cose sono cambiate nel 2012, proprio quando è stato l’ex pilota austriaco – nonché uomo Mercedes – a condurre in porto il contratto che ha fatto la storia del team di Brackley:

“Quando ho iniziato a correre lui non mi conosceva, non ci eravamo mai incontrati e non avevamo mai parlato. Il nostro rapporto è iniziato a metà del 2012. Da allora è diventato uno dei miei più fervidi sostenitori. Quando correva Niki era molto competitivo e molto meticoloso: mi rivedo nei suoi atteggiamenti. Ci piacciono le stesse cose e in alcune cose siamo simili”

La scomparsa di Niki Lauda | Per approfondire:

 

 


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!