F1 – Le novità tecniche delle monoposto Gp Baku Azerbaijan

Il Giovedi del week end di gara è sempre occasione per noi appassionati di iniziare a scoprire le prime novità tecniche sulle monoposto, mentre per i piloti c’è il classico appuntamento del track walk insieme agli ingegneri.

Sebastian Vettel è il pilota che più ama questa pratica, pronto a portare con se il suo fidato taccuino su cui annota i suoi prezioni appunti.

Tante piccole novità sulle monoposto in vista del Gran Premio di Baku, vero e proprio tempio dell’alta velocità. Tutte le scuderie hanno lavorato di fino sul comparto ali, cercando di ridurre la resistenza all’avanzamento nei lunghi rettilinei, senza compromettere troppo la capacità di inserimento nelle insidiose curve ad angolo retto.

La nuova ala anteriore Mercedes l’avevamo già vista ieri(qui i dettagli), oggi s’è mostrata ai fotografi quella Ferrari, che non sembra avere particolari novità. Evidentemente, le piccole novità anticipate da Binotto, si concentrano in aree della monoposto che ancora non sono visibili.

Più consistenti le novità in casa Mclaren, con Norris e Sainz che proveranno una differente configurazione dell’ala posteriore

La Renault segue la filosofia Mercedes e “taglia” anche lei una parte dei flaps dell’ala anteriore

Curiose le novità in ambito Racing Point, con un’ala posteriore molto scarica e dei strani sensori/telecamere poste ai lati dell’airscope. Probabilmente verranno usati nella prima sessione di prove libere.

(foto Automotorsport & Albert Fabrega)

PER APPROFONDIRE – NOTIZIE F1 GP BAKU 2019


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!