Binotto, la Ferrari mantiene il concept attuale per la monoposto F1 del 2020

F1 – Mattia Binotto: la Ferrari del 2020 manterrà il concept attuale

Mattia Binotto afferma che la monoposto Ferrari per la stagione 2020 di F1 sarà un’evoluzione di quella attuale.

Nonostante l’inizio complicato di stagione, la Ferrari sembra aver ritrovato quell’equilibrio che cercava per essere competitiva ai livelli Mercedes, tanto basta a Mattia Binotto per affermare che l’auto del mondiale F1 2020 sarà un’evoluzione della SF90.

Gli aggiornamenti aerodinamici e motoristici degli ultimi 2 mesi hanno riportato la monoposto di Maranello ad un livello di performance tale da poter lottare non soltanto in piste di motore, come invece è avvenuto nella prima metà della stagione. Naturalmente non basta questa consolazione a salvare una stagione ben al di sotto delle attese.

F1 GP Russia Sochi, Mattia Binotto intervista

Mattia Binotto: “Abbiamo fatto molti sforzi per comprendere i punti deboli della macchina. Lo sviluppo è stato costante: non abbiamo apportato miglioramenti solo a Singapore”.

Il livello di sviluppo raggiunto dalla Rossa, che ormai ha archiviato quasi matematicamente la lotta per il mondiale in corso, proietta il team nel lavoro per la monoposto 2020, che adesso è diventato l’obiettivo principale a Maranello.

“Da oggi siamo concentrati sull’auto del prossimo anno in fabbrica. Se in questa stagione arriveranno ulteriori miglioramenti, non saranno così grandi come quelli di Singapore.”

Binotto nega che nel 2020 ci saranno modifiche sostanziali con il concept attuale, anche se a lungo si è dibattuto sulla performance aerodinamica della SF90, sebbene il team principal Ferrari indichi altre come cause dei risultati della Rossa non all’altezza delle aspettative.

“L’auto del prossimo anno sarà un’evoluzione. Penso che molti abbiano copiato la nostra ala anteriore più di quanto abbiamo fatto noi con altri. Non credo che [il nostro] fosse un concetto sbagliato. C’erano altri motivi per cui non abbiamo ottenuto quello che ci aspettavamo in questa stagione.”

Nulla da dire sull’ambito motoristico, dove la Ferrari sembra aver trovato quest’anno qualcosa che è sfuggito alle dirette rivali. Tuttavia Binotto spegne gli entusiasmi sulla power unit, generalmente così tanto decantata dagli avversari.

“C’è una buona velocità ma viene anche dall’auto. Con un’analisi dettagliata possiamo vedere che abbiamo un vantaggio, sì, ma non è così grande. E poi anche la Mercedes ha avuto un vantaggio di motore in passato.”

Fonte: AS


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!