assicurazione auto e moto per la pista incidente

Assicurazione auto e moto in pista, cosa succede in caso di incidente? Chi paga i danni?

Girare in pista in auto o moto: c’è bisogno di un’assicurazione rca obbligatoria? Come fare in caso di incidente?

Uso quotidianamente la mia auto/moto su strada ma questo weekend intendo cimentarmi in pista come un vero pilota, per provare l’adrenalina della velocità in tutta sicurezza.

assicurazione-incidente-pista-track-day

Ma quello che molti di noi si chiedono è: avrò bisogno di un’assicurazione rca obbligatoria? Cosa e come fare in caso di incidente in pista? 

Se per circolare quotidianamente sulle strade pubbliche, basta affidarsi a una delle polizze presenti sul mercato, farlo tra chicane e cordoli potrebbe richiedere una copertura RCA aggiuntiva.

La normale assicurazione sulla responsabilità civile obbligatoria, prevede la copertura dei danni solo in caso di incidente su suolo pubblico. Ma in caso di incidente in pista?

Incidente in autodromo durante un track day: chi paga? La mia assicurazione copre i danni?

Chi è tenuto a pagare nel caso in cui si verifichi un incidente all’interno di una pista durante un track day? Contrariamente a quanto si pensi, non sempre “chi rompe paga”, dato che la normale assicurazione entra in gioco solo in determinati casi e solo se il contratto lo prevede.

assicurazione incidente in pista cosa fare e chi paga

Nello stabilire la responsabilità relativa a un sinistro avvenuto in pista durante un track day, non si considera il Codice della strada, ma il regolamento interno dell’Autodromo.

Per quanto riguarda invece la partecipazione a competizioni sportive, l’assicurazione RCA auto/moto obbligatoria, in pista non risulta valida in nessun caso, quindi il “pilota”, in caso di incidente con colpa, sarebbe costretto personalmente al risarcimento del danno causato a cose o a persone.

Una possibile soluzione: Kasko e Tessera sport autodromi FMI, come e dove assicurarsi

Per essere coperti durante le competizioni sportive è comunque possibile stipulare un’apposita polizza assicurativa.

Tra le opzioni è compresa la polizza “Kasko”, la quale consente di ottenere il risarcimento su eventuali danni occorsi al proprio mezzo anche in caso di colpa. Esiste, infine, un modo ulteriore per ottenere una copertura completa.

È quello di affidarsi alla Tessera Sport Autodromi offerta dalla FMI o richiedendo il tesseramento ASI. La nuova certificazione potrà essere acquistata anche presso il proprio Moto o Auto Club di riferimento che si occuperà delle relative pratiche.

Quanto costa l’assicurazione che tutela in caso di incidenti e danni in pista e dove vale

Riconosciuta in gran parte delle piste italiane e in alcune straniere, ha un costo di 70 euro, cifra alla quale va aggiunta la quota annuale al moto club (tra 50 e 100 euro).

La Tessera Sport Autodromi sarà dedicata a tutti gli amanti del motorsport e valida quindi unicamente per prove libere in pista. Cosi facendo, in caso di incidente in pista e in autodromo durante le prove libere, si è ugualmente coperti da assicurazione.

Oltre che sui migliori circuiti italiani omologati infatti, i possessori della tessera potranno girare anche su circuiti internazionali quali Cartagena, Aragon, Portimao, Jerez e Valencia.

Quindi, prima di cimentarti in pista, le cose da ricordare sono: Usare sempre una condotta di guida prudente, che non metta a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri, rispettando i regolamenti degli autodromi, prestando attenzione ai briefing e girare con un mezzo assicurato.

Buoni cordoli a tutti!


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!