F1, Ross Brawn: “Manterremo la struttura attuale del weekend”

Ross Brawn gara sprint a griglia invertita in F1 dal 2020

F1, secondo Ross Brawn non cambierà la struttura attuale del weekend, nonostante i riscontri positivi delle qualifiche disputate la domenica mattina, e l’apprezzamento di Lewis Hamilton

Il boss della F1 Ross Brawn, ha affermato che non è in previsione una modifica del programma del fine settimana. Sebbene le qualifiche svolte la domenica mattina in Giappone siano state da molti apprezzate, il weekend negli anni a venire manterrà lo stesso formato.

Hamilton favorevole a qualifiche domenica e weekend in due giorni

Lewis Hamilton, dal canto suo, ha apprezzato molto l’idea di un fine settimana ristretto a sole due giornate, con qualifiche e gara alla domenica. Opinione condivisa anche da altri, considerato il carico di lavoro che si dovrà affrontare l’anno prossimo ben 22 gare in una stagione.

Diversa però è la prospettiva dettata da Ross Brawn:

Ross Brawn: “È stata una super domenica a Suzuka e questo ha riaperto naturalmente il dibattito sulla struttura del weekend di F1. Questo è un aspetto di questo sport su cui ci siamo concentrati in dettaglio mentre studiamo le regole che governeranno la F1 nei prossimi anni. Abbiamo dovuto prendere in considerazione le voci di tutti i protagonisti, i promotori, le squadre e ultimo ma non meno importanti i fan”.

Uno degli aspetti da valutare nel ripensare la struttura del weekend è essenzialmente di carattere economico. Perché gli organizzatori dovrebbero rinunciare a far pagare un biglietto per uno degli attuali tre giorni? Sacrificare il venerdì vuol dire perdere una bella fetta di guadagni, per tutta la macchina organizzativa. Basta questo a riconoscere che si è trattato solo di voci.

Ross Brawn: “Sarò onesto e dirò che c’è stato un forte consenso, soprattutto tra gli organizzatori, per mantenere il formato di tre giorni dell’attività in pista, sebbene con un calendario diverso. È vero che un giorno come la domenica a Suzuka offre un grande spettacolo in poche ore, ma limiterebbe le gare della serie minori ai giorni precedenti. Dopo un’attenta analisi abbiamo concluso che la soluzione migliore è quella di mantenere l’evento per tre giorni, rivedendo il formato del venerdì ma lasciando intatto il resto, con le qualifiche di sabato e la gara di domenica”.

Non sono esclusi invece interventi sul programma delle squadre. I 22 Gran Premi del campionato 2020 avranno anche 7 back-to-back che lasceranno senza fiato i team per gli intensi traslochi da effettuare in poco tempo. Brawn lascia qualche spiraglio sulla possibile riorganizzazione delle attività affinché team e piloti possano arrivare al circuito un giorno dopo.

Nuovi dettagli giungeranno a fine mese, quando saranno pubblicati i nuovi regolamenti.

UNISCITI AL NOSTRO CLAN mettendo un like sulla pagina Facebook e raggiungici sul nostro Canale Telegram per commentare in diretta i principali eventi del Motorsport. Ti aspettiamo!

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!