F1 in allerta, il violento tifone Hagibis stravolgerà il weekend di Suzuka

F1 in allerta, il violento tifone Hagibis stravolgerà il weekend di Suzuka?

Il violento tifone Hagibis colpirà il circuito di Suzuka nella giornata di sabato e la F1 sta valutando di cancellare tutte le attività in pista, incluse le qualifiche del Gran Premio del Giappone.

Gli aggiornamenti meteo sul tifone Hagibis in arrivo sulle coste giapponesi stanno confermando le previsioni dei giorni scorsi. Il management della F1 è pronto ad attuare il piano B nel caso in cui siano impossibili le attività del sabato sulla pista di Suzuka, giorno in cui si prevede l’arrivo del violento tifone.

In cosa consiste il piano B per le qualifiche?

Nel caso in cui vengano annullate le attività del sabato per le condizioni meteo avverse, si prospetta uno slittamento delle sessioni di qualifica alla domenica mattina. Il giorno della gara dovrebbe infatti essere il meno affetto dal passaggio del tifone a Suzuka.

Le gare di Formula 4 previste per domenica mattina sono state già annullate. L’obiettivo è quello di lasciare alla FIA la flessibilità necessaria per riprogrammare weekend di F1.

Inoltre, stando alle previsioni meteo, lo slittamento non è una possibilità così remota. Le probabilità che il tifone imperversi sul circuito di Suzuka sono sempre più elevate con il passare delle ore.

La dichiarazione della FIA sulla situazione meteo a Suzuka

“La FIA, la Formula 1, il circuito di Suzuka e la Federazione automobilistica giapponese stanno monitorando da vicino il tifone Hagibis e il suo potenziale impatto sul GP del Giappone di Formula 1. Si sta compiendo ogni sforzo per ridurre al minimo l’interruzione del programma di Formula 1. Tuttavia la sicurezza dei fan, dei concorrenti e di tutti sul circuito di Suzuka rimane la priorità assoluta. Tutte le parti continueranno a monitorare la situazione e forniranno ulteriori aggiornamenti a tempo debito.”

Con l’occhio sempre puntato sui radar, vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi meteo. Nell’attesa, prepariamoci a vivere un Gran Premio del Giappone dal programma decisamente alternativo.


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!