F1 GP Singapore - Qualifiche - Binotto soddisfatto della pole position di Leclerc 2

F1 – GP Singapore, Binotto: “Leclerc ci ha regalato una grande gioia”

F1 Notizie – Mattia Binotto, team principal Ferrari, pienamente soddisfatto della prestazione sorprendente delle due rosse durante le qualifiche del GP di Singapore

È un Mattia Binotto davvero raggiante quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport al termine delle Qualifiche del GP di Singapore, che hanno assegnato la Pole Position a Charles Leclerc (terza consecutiva, quinta in questa stagione di Formula 1).

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari: “Leclerc ha regalato tanta gioia alla squadra e ai tifosi, sapevamo che è una pista non adatta alla nostra vettura. Sapevamo che dopo belgio e monza arrivavamo qui con tanta voglia di far bene e di sorprendere.”

Un giro pazzesco quello di Charles Leclerc, che ha spiazzato tutti, Hamilton e Vettel compresi, che è stato possibile grazie al nuovo pacchetto aerodinamico che è riuscito a ridurre il gap con Mercedes e Red Bull, portato giusto in tempo per questo weekend di gara a Marina Bay.

“Un pacchetto aerodinamico che ha funzionato bene, che era previsto per più avanti, ma dopo l’Ungheria abbiamo fatto i salti mortali per portarlo in anticipo qui a Singapore. Ha dato i suoi frutti, insomma.”

Il primo tentativo di Vettel, aveva già portato ad un giro superlativo, tant’è che in moltissimi credevano che sarebbe stato impossibile superare il tedesco.

“Sono dispiaciuto per Seb, che ancora una volta stava dimostrando di essere un pilota che sa essere molto veloce.  Devo dire che Sebastian ha fatto una bellissima qualifica, il suo primo tentativo in Q3 è stato un ottimo giro, meritava la prima fila. Deve essere soddisfatto di quello che ha fatto, perché ha dimostrato di essere anche lui molto veloce. La gara domani, tutta da scrivere, ma penso che anche per Vettel ci siano buone possibilità.”

F1 GP Singapore - Qualifiche - Binotto soddisfatto della pole position di Leclerc

Tornando a Leclerc, Mattia è molto soddisfatto dei progressi del pilota monegasco, anche se si è accorto di quanto ha rischiato sfiorando i muretti del circuito di Marina Bay:

“La terza pole consecutiva di Leclerc? Sta guadagnando fiducia in se stesso, anche con la squadra. Oggi guidando in mezzo ai muretti ha preso la sua dose di rischio per cercare di fare qualcosa di eccezionale, gli è venuta bene, e quindi siamo contentissimi. Una prima fila [tutta rossa] sarebbe stata ancor più fantastica, però a questo punto dobbiamo tranquillizzarci e guardare a domani, perché è la gara quella che conta. Ma partire davanti a Singapore, insomma, è già molto.”

A questo punto potrebbe sembrare che se la Ferrari avesse trovato prima la quadra per compensare il deficit sul piano aerodinamico rispetto alle Mercedes, la stagione avrebbe avuto un altro sapore. Ma Binotto preferisce ormai guardare al futuro.

“Il nuovo pacchetto? Difficile fare un confronto, la pista si evolve troppo rapidamente. Guardando la telemetria, abbiamo ottenuto i risultati che ci aspettavamo. Una seconda parte di stagione diversa? La macchina è sicuramente migliorata, mentre la prima parte della stagione non è così negativa se non per i risultati, perché occasioni di vittoria ce ne sono state, sono convinto che ce ne saranno ancora, tocchera a noi cercare di coglierle. La squadra sta lavorando bene, che sia a casa o qua al muretto, dobbiamo contare su quello.”

“Rammarico per la prima parte di stagione? No, non credo, perché poi la storia è questa, inutile provare a rifarla. Importante è aver individuato i punti deboli della macchina e cercare in qualche modo di indirizzare bene il lavoro. Questo ci da fiducia per questa stagione e per la prossima. Cosa fa la differenza per la gara di domani? Intanto partire bene, poi l’usura delle gomme al momento del pit stop.”


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!