F1 GP Messico, Bottas rischia penalità, la Mercedes prova ad evitarla

F1, GP Messico: penalità in griglia per Bottas? La Mercedes prova ad evitarla

F1, GP Messico: la Mercedes sta facendo il possibile per evitare una penalità in griglia a Valtteri Bottas, ancora lavori in corso sulla sua monoposto, ricostruita dopo l’incidente nelle qualifiche di ieri

Proseguono le riparazioni sulla Mercedes di Valtteri Bottas, a poche ore dal via del GP Messico, 18° appuntamento del mondiale F1. Il team guidato di Toto Wolff sta facendo tutto il possibile per ricostruire la vettura del pilota finlandese, l’obiettivo è quello di evitare una penalità in griglia per eventuale sostituzione di componenti non riparabili.

Il timore principale era una possibile rottura del cambio, ma sembra che da questo punto di vista il danno non sia stato così grave. In casa Mercedes sono piuttosto ottimisti: “L’auto è piuttosto danneggiata”, ha dichiarato Toto Wolff,  “ma ci aspettiamo di poter iniziare senza penalità dal suo slot della griglia, salvo eventuali sorprese impreviste, […] e siamo sicuri al 90% di poterla riparare senza penalità.”

Villeneuve polemico sull’ottimismo della Mercedes

Jacques Villeneuve intervistato da Sky Sport dichiara: “È quasi impossibile verificare che la vettura di Bottas possa essere riparata e ricostruita esattamente come prima dell’incidente. Come si fa a dimostrare?

Dopo l’incidente, dolore alle ginocchia per Valtteri Bottas

Bottas ha ottenuto la sesta posizione in griglia nel suo unico tentativo andato a segno nel Q3. L’incidente che ha messo KO la sua Mercedes si è verificato proprio al termine della sessione, durante il suo ultimo giro lanciato.

Dopo aver perso il controllo della vettura in curva, urtando con il muro a sinistra del tracciato, Valtteri si è scontrato contro una barriera TecPro sporgente. Nei primi minuti ha manifestato dolore alle ginocchia, ma poi tutto sembra essere rientrato in fretta.

“Nell’ultimo tentativo in Q3, proprio nell’ultima curva, sono andato un po’ più profondo, ho avuto sottosterzo a metà curva. Quindi sono andato un po’ più largo di quanto volessi essere”, ha dichiarato Valtteri Bottas.

“La pista era sporca in quella parte del tracciato, per cui ho perso trazione e colpito il muro. È stato un bel colpo. Quindi, proseguendo lungo il muro alla fine mi sono trovato contro ovviamente la barriera TecPro”

Il team radio di Bottas dopo l’incidente

Agghiacciante il team radio di Valtteri Bottas dopo l’impatto, il respiro affannato fa percepire lo shock del pilota finlandese della Mercedes.


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!