f1 australia coronavirus news

F1 GP Australia, primi casi Coronavirus e guerra tra team: le ultime news da Melbourne

F1 ultime news dal paddock del GP d’Australia 2020, tra Coronavirus e guerra tra team

L’emergenza coronavirus continua a mietere numerose vittime anche nel mondo del motorsport, cancellate/rinviate diversi appuntamenti del mondiale Formula E e MotoGP.

Confermato per ora il Gran Premio d’Australia di F1 a Melbourne, dove piloti e team sono già presenti da diversi giorni. Tuttavia, proprio nelle ultime ore, la minaccia coronavirus incombe anche sul GP d’Australia: un paio di membri di alcuni team riportano sintomi collegati al virus e sono stati messi in isolamento, mentre l’albergo di Albert Park viene posto in quarantena in seguito a un caso accertato al suo interno.

Tra la popolazione australiana inizia a fomentare qualche malumore in merito allo svolgimento del GP di F1: online è partita una petizione per annullare l’evento e nei cieli di Sidney è apparso questo messaggio:

GP Vietnam in forte dubbio, si valuta la doppia gara in Bahrain

Non è da escludere l’ipotesi che il GP di Australia si svolga a porte chiuse, seguendo l’esempio del GP del Bahrain, seconda tappa del calendario F1 2020. A rischio anche il gran premio del Vietnam, del quale in questo ore si sta valutando la cancellazione. In tal caso è al vaglio l’ipotesi di una doppia gara in Bahrain, utilizzando i due layout del circuito.(classic e endurance)

Accordo Ferrari/FIA, ipotesi sciopero di 7 team in occasione delle prime prove libere a Melbourne

Non si placano le polemiche riguardo il presunto accordo Ferrari/FIA in merito alla legalità della power unit di Maranello. In un recente comunicato, chiedo a gran voce da una cordata di 7 team, la FIA ha ribadito di non esser riuscita a trovare alcuna evidenza riguardo l’irregolarità del motore Ferrari.

fia comunicato ferrari accordo

Leggi anche: La FIA risponde alla protesta dei 7 team

Risposta che continua a non garbare i 7 team che pretendono che vengano comunicati i dettagli dell’accordo che FIA ha stabilito con Ferrari. Alcuni voci autorevoli del paddock di Melbourne, riportano che in queste ore si starebbe decidendo se attuare uno sciopero in occasione delle prime prove libere del prossimo Venerdi.

Leggi anche: Orari TV GP Australia 2020

Non è solo la Ferrari ad essere sotto “attacco”, Red Bull vince la battaglia contro Mercedes e Racing Point riguardo le prese d’aria dei freni posteriori che esercitavano – illegalmente – una funziona aerodinamica. Il team tedesco è stato invitato a modificare l’innovativa soluzione che avrebbe permesso di controllare la temperatura delle coperture posteriori.

Insomma, il GP di Australia, prima tappa del mondiale F1 2020, non parte con il migliori dei climi. Vedremo nelle prossime ore cosa decideranno gli organizzatori in merito alle pressioni ricevute dall’opinione pubblica.


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!