Red Bull Formula 1 Racing Team

F1 – Red Bull: il motore Honda raggiungerà presto i livelli Mercedes

Helmut Marko – consluente Red Bull F1 Racing – afferma che il motore Honda raggiungerà i livelli Mercedes al prossimo GP d’Italia.

Il coraggioso salto motoristico della Red Bull F1 – da Renault a Honda – sta pian piano dando i frutti sperati. Prestazioni sempre più consistenti del team che corrispondono ad una solidità sul piano del motore non attesa da tutti, soprattutto dopo gli ultimi anni della partnership McLaren – Honda.

Red Bull F1 Racing e Ferrari affiancate

A livello puramente prestazionale, il motore della Red Bull attualmente è secondo sia alla Mercedes che alla Ferrari. Su questo piano, la scuderia di Maranello sembra difficilmente raggiungibile dagli avversari, ma siamo curiosi di vedere al lavoro il nuovo step della power unit Mercedes.

In Red Bull si ammette che a inizio stagione F1 2019 c’è stato un errore di sottovalutazione del lavoro compiuto da Ferrari e Mercedes a livello motoristico. Le parole di Helmut Marko rilasciate a Motorsport-Magazin:

“Abbiamo sottovalutato il passo compiuto da Mercedes e Ferrari durante l’inverno”

“A Montecarlo avevamo risolto i nostri problemi, ma quando nel Q3 la Mercedes ha attivato la ‘party-mode’ abbiamo subito perso tre decimi nel primo settore.”

“Quella distanza sarà colmata con il motore n°4 previsto per il GP di Monza.”

Marko aggiunge anche la possibilità che se il gap diventi sufficientemente significativo, non si esclude la possibilità di accettare una penalità anticipata in un Gran Premio antecedente alla tappa italiana.

“Secondo le cifre fornite da Honda, sarà una vera e propria spinta in avanti”.


F1 Red Bull Racing

Una Red Bull costretta a correre ai ripari giocandosi il 4° motore Honda al GP d’Italia, se non addirittura prima, per colmare un gap con i principali contendenti al mondiale di F1. Nel frattempo, un evidente gran lavoro della casa nipponica che si dimostra finalmente più affidabile e competitiva, se non in continuo miglioramento.

Cosa ne pensate? Parliamone nei commenti!


Share

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!