f1 pagelle gp francia 2019

F1 – Pagellone Gran Premio di Francia

Le Pagelle del Gran Premio di Francia 2019, nel classico Pagellone Motorsport Clan

Eccoci per le pagelle del GP di Francia di Formula 1 che ci ha davvero incollati allo schermo, da inserire indubbiamente nella hall of fame dei peggiori gran premi in assoluto, dietro probabilmente solo ad Abu Dhabi 2017.

Per fortuna nel finale abbiamo visto un pò di azione in pista, prontamente  punita dai commissari. Bene, anzi malissimo, andiamo con le pagelle del GP del Francia!

Pagelle del Gp di Francia

HAMILTON8 – Disarmante, è il termine giusto per definire il week-end di Luigino. Guida un’astronave che gli permette non solo di far il ganassa in pista, ma anche di arrivare in circuito per ultimo. Mentre i suoi colleghi attendono con ansia l’inizio di ogni sessione di prove libere, smadonnando con dati telemetrici e modifiche al setup, Hamilton si fa vedere ai box dopo una quindicina di minuti.

L’astronave è già bella che pronta, aspetta solo di essere guidata. E lui, la sua arte la mette tutta, demolendo il suo compagno di squadra e le ambizioni Ferrari con quell’ultimo giro in gara a gomme finite. Un voto il meno per l’ennesimo, patetico, piagnisteo alla radio

BOTTAS5 – Jacques Villeneuve, dopo le qualifiche del GP di Francia: “Con una macchina con un anteriore cosi, se non sei almeno secondo poi andare anche a casa”. Valtteri non solo le ha prese sonoramente da Hamilton, ma stava anche per finire dietro Leclerc. Il freddo boscaiolo inizia a crollare?

leclerc nelle pagelle del gp di francia di f1

LECLERC7.5 – Mentre la Ferrari affonda tra ricorsi andati a male e aggiornamenti poco proficui, Charles non perde la testa e tiene su la baracca. In gara è abilissimo a difendersi allo start da Verstappen, nel finale prova a “farsi vedere” negli specchietti di Bottas solo all’ultima curva, dopo una bella rimonta grazie alle sventure del finlandese. In Francia il suo miglior week-end dopo il Bahrain.

VANZINI4 – Dai Carlo, sappiamo che devi fare il tuo lavoro cercando di svegliare gli spettatori da un bel sonnellino, ma l’esaltazione esasperata di Leclerc era fuori luogo. “Emozione pura, predestinato”.

We, s’è solo fatto vedere negli specchietti provando qualcosa all’ultima curva, mica fighi.

vettel il voto nelle pagelle del gp di francia di f1

VETTEL5 – Seb in Francia non c’è mai andato. E’ rimasto a Montreal a scambiare la tabelle in pit-lane. Il suo pensiero era tutto li, al Paul Ricard è sembrato “stanco”, deluso e non concentrato come suo solito. Non è facile digerire l’ennesimo boccone amaro, non lo è per i tifosi, figuriamoci per chi lo vive in prima persona.

VERSTAPPEN7 – La sua Red Bull col nuovo motore Honda, non fa il salto di qualità che ci si aspettava. Cosi il buon Max è rilegato all’ennesima gara in solitaria, animata solo dal duello al via con Carletto Leclerc.

SAINZ8 – Se Ferrari e Red Bull si fermano nello sviluppo, corre invece la Mclaren, capace di impensierire Max Versteppen in qualifica. Sainz è autore dell’ennesima gara concreta, con un sesto posto che vale oro per lui e la Mclaren. Bellissimo il duello con Verstappen al primo giro!

raikkonen nelle pagelle del gp di francia di f1

RAIKKONEN8 – Si rivede finalmente L’Alfa Romeo e un Kimi Raikkonen capace della solita gara concreta, grazie all’ottimo lavoro sulle gomme Pirelli, una specialità del pilota finlandese.

NORRIS8.5 – Pazzesco in qualifica, in gara subisce un pò Sainz, ma stiamo parlando di un rookie con alle spalle solo 19 primavere. Nel finale si ritrova senza DRS, senza servosterzo e col differenziale aperto. Nonostante ciò, lotta come un leone in mezzo a quattro scalmanati.

>> VIDEO: IL DUELLO NORRIS – RICCIARDO – RAIKKONEN – HULKENBERG

RICCIARDO7 – Prova il colpaccio a fine gara, svegliandoci dal sonnellino sul divano. Esagera col sfruttare quel parcheggio infinito che è la pista del Paul Ricard, ma come diceva Vettel venerdi: “Cambiate le piste se non volete continuamente vederci tagliare qua o la”. Grazie Daniel!

VOTO0 – Al management Formula 1, Liberty media compresa. Davvero non ci si rende conto di quanto sia grave la situazione? La gestione americana sembra non aver poter alcuno sulle gravi malattie che stanno indebolendo la F1, senza neanche provare a curarle.

TI PIACE IL PAGELLONE? – Unisciti al nostro Clan mettendo un like sulla pagina Facebook e raggiungici sul nostro Canale Telegram per commentare in diretta i principali eventi del Motorsport. Ti aspettiamo!


 


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!