Leclerc monaco ferrari

F1 – GP Monaco, Leclerc: La Ferrari non sa cosa fare

GP Monaco, Leclerc (Ferrari) ammette la superiorità degli avversari

AGGIORNAMENTO: >>LECLERC, SORPASSI E INCIDENTE GP MONACO

AGGIORNAMENTO: Weekend di casa sempre più amaro per Leclerc, prima il rischio di una penalità e poi la clamorosa eliminazione in Q1, durante le qualifiche del GP di Monaco!


Parole dure quelle di Charles Leclerc il pilota di casa a Monaco. Il campione osannato dai suoi concittadini e stra-felice di correre qui a Monaco a bordo di una Ferrari, è deluso per l’andamento delle seconde Prove Libere del Giovedì. Pure cercando di essere positivi, il monegasco ammette la superiorità Mercedes, e sa che la battaglia per la prima fila è (quasi) impossibile.

Charles Leclerc: “È stato molto difficile, in particolare nella FP2, dato che alcune cose non funzionavano durante il mio secondo run”

“Non è momento di farsi prendere dal panico, ma è chiaro che siamo dietro alle Mercedes. Sono fuori dalla nostra portata, quindi dobbiamo focalizzarci su quello che dobbiamo fare, trovare le migliori soluzioni per la nostra macchina e poi vedremo.”

Le parole del Team Manager Mattia Binotto ieri avevano evidenziato per l’ennesima volta le difficoltà della Ferrari, sia in questo weekend, che in ottica più generale [LEGGI: Binotto, La SF90 non è stata pensata per queste gomme]

Leclerc: “La prima fila sarà molto difficile”

“L’obiettivo è quello di migliorare e chiudere il gap. La prima fila sarà molto difficile da ottenere, ma niente è impossibile finché le qualifiche non sono finite. Lavoreremo per migliorare parecchio.”

“Ad essere onesti, da ora stiamo lavorando per colmare il divario, quindi non sappiamo ancora cosa dobbiamo fare”

“Ci aspettavamo che la Mercedes fosse forte qui, perché erano molto forti nelle curve a bassa velocità di Barcellona, ma dobbiamo concentrarci su noi stessi, provare a mettere queste gomme nella giusta finestra – cosa che al momento non facciamo – e poi vedremo.”

Sembra una pietra tombale, l’ennesima. Ma non lo deve essere. Perché una scuderia come la Ferrari non può stare a piangersi addosso, deve sempre lottare, provarci, essere all’altezza di un nome scolpito in eterno nella storia della Formula 1.

I tifosi di tutto il mondo vogliono vedere spettacolo e una lotta ad armi pari con Mercedes e Red Bull. Quindi: non mollare Ferrari.

 


2 Comments

  1. Steve Reply

    ENZO FERRARI quand sente parlare di (m)attia (b)inotto si gira nella tomba!!

    Siete una vergogna!
    SE LA TUA MACCHINA (DI MERDA) NON È STATA PROGETTATA PER QUESTE GOMME, NON SAI FARE IL TUO LAVORO. IGNORANTE!
    LECLERC MERITA TANTO!!!
    MA LO STATE DISTRUGGENDO!!!

    VAI VIA LECLERC , ALTRIMENTI QUA (IN FERRARI) TI ROVINERANNO !

    Quando guardo la Ferrari che gareggia mi addormento ogni cazzo di volta!! VERGOGNATEVI.

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!