F1 – GP Baku – Vettel: “Sono stati più veloci di noi”

AMARO IN BOCCA – Non è soddisfatto Sebastian Vettel, con la sua unica Ferrari superstite in Q3  a Baku dopo il grave incidente che ha fermato Charles Leclerc a metà delle qualifiche di oggi.

Il pilota tedesco quattro volte campione del mondo ha cercato di strappare ogni singolo millesimo su un tracciato che lo stava già tradendo durante la Q2. Elemento che, insieme allo stop di Leclerc, potrebbe aver condizionato almeno in parte la sua performance.

Ma la verità è che la Mercedes si era ben nascosta anche questa volta durante le Prove Libere, mostrando un eccellente passo gara con le medie e alzando sempre il piede girando con le soft.

Ecco le parole a caldo di Vettel che commenta la sua terza posizione in griglia:

Se la Mercedes ci ha sottratto la Pole? Non lo so, ma sono stati più veloci di noi.

L’interruzione delle qualifiche sia per il primo schianto di Robert Kubica, che per il successivo di Leclerc (nello stesso punto), ha fatto sì che la sessione di qualifica si sia prolungata molto più del previsto.

La temperatura del tracciato è crollata e Sebastian non nasconde la difficoltà avuta nel portare a regime le gomme e riuscire quindi a tirar fuori la prestazione:

La sessione è stata molto lunga, è stato difficile trovare il bilanciamento. Con la pista così fredda era difficile spingere e mettere le gomme nella finestra giusta.

Inoltre, ciò di cui ha giovato Bottas alla fine è stato sicuramente un effetto scia, determinante per recuperare quei centesimi che lo hanno messo davanti anche al suo compagno di squadra. Vettel ha pagato dazio anche su questo piano e non nasconde il rammarico suo e del team nonostante sappia di aver spinto al massimo:

Mi è mancata la scia alla fine e questo credo mi sia costato il distacco finale. Sono contento perché so che ho fatto il massimo, ma come team pensavamo di poter fare di più.

PER APPROFONDIRE 
GP BAKU FORMULA 1 | Ultime notizie

TELEGRAM – Vivi insieme a noi il Gp di Baku 2019, nella chat ufficiale del Clan su Telegram. Clicca qui per entrare nel gruppo


E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento!