F1 – Rosberg: “Bottas può diventare Campione del Mondo nel 2019!”

PAROLA DI NICO – È proprio quello che volevamo sentire! La voce dell’anziano saggio – Nico Rosberg (ormai pensionato di vecchia data) – che mette il dito nella piaga del leone ferito – Lewis Hamilton – per dare man forte al purosangue finlandese – Valtteri Bottas.

Ecco le parole del campione tedesco rilasciate al magazine Auto Bild:

“Penso che Valtteri possa diventare Campione del Mondo.”

BOTTAS CAMPIONE? – Ma come? Il fidato compagno di Hamilton, preso in giro da mezzo mondo per il suo impeccabile lavoro da scudiero? Magari è troppo presto per dirlo, ma il Valtteri di quest’anno è in piena forma,  decisamente agguerrito e affamato di riscatto. I suoi team radio sono stati parecchio chiari a riguardo…

Ha iniziato la stagione nel migliore dei modi e tutti – ma proprio tutti – se ne sono accorti. Certo, è solo il primo gran premio, e un problema al fondo della vettura ha condizionato la gara di Lewis. Ma nella F1 sono i piccoli dettagli che contano. E alla lunga l’aspetto mentale può fare la differenza. Questo Nico lo sa bene:

“Quest’anno Bottas è in modalità di combattimento. In Formula 1 non è possibile sottovalutare l’aspetto mentale. È [proprio] quello che abbiamo visto lo scorso anno con Sebastian.”

LEWIS, FALSA PARTENZA – Nico ha osservato come la fase di start del Gran Premio d’Australia è stata già un perfetto esempio di come Bottas potrebbe davvero riuscire a battere il penta-campione Hamilton.

Nel gioco sembra sia entrato anche l’australiano Michael Masi, chiamato a sostituire il compianto Charlie Whiting proprio in occasione della gara di Melbourne. Ma al di sopra di tutto, Nico mette in evidenza il differente approccio che i due piloti hanno avuto in questo weekend, anche nel prepararsi alla gara.

“Statisticamente, quello di domenica è stato lo spegnimento delle [cinque] luci [rosse] più veloce degli ultimi anni. Sono sicuro che molti sono rimasti sorpresi, e questa è stata una debolezza di Lewis”

“Valtteri – come facevo sempre anche io – durante tutto il weekend ha fatto pratica con la frizione: una, due, tre volte, centinaia di volte. E Lewis quasi niente, forse cinque volte al massimo.”

NON SARA’ FACILE – Soffiare lo scettro ad Hamilton non è un gioco da ragazzi. Ma dopo Melbourne, non sembra impossibile. Soprattutto se (Dio non voglia) quest’anno sarà soltanto un duello tra le due frecce d’argento.

A proposito, Nico possiede un record attualmente ineguagliato in Formula 1: essere l’unico compagno di squadra di Lewis ad avergli vinto in faccia il Campionato del Mondo 2016. Ah, che soddisfazione!

Dopo la sua vittoria, per alcuni giorni abbiamo tutti pensato agli anni successivi con battaglie infernali tra i due, sverniciature, strisce chiodate, sabotaggi al DRS altrui. Ma niente, Nico ha ben pensato di ritirarsi e lasciare spazio proprio all’ex pilota Williams Valtteri Bottas, cui adesso vuole dare alcuni consigli per aiutarlo nell’impresa:

“Il problema per Valtteri è che Lewis è sempre molto forte in qualifica, ma la possibilità c’è, e sarà possibile vedere un vero duello tra i due.”

“Penso che se riuscisse a tenere questa mentalità positiva, potrà diventare campione del mondo, perché in fondo Lewis ha i suoi periodi di debolezza.”

DITECI LA VOSTRA – E voi cosa ne pensate? Ha ragione Rosberg a dare tanta fiducia a Bottas? Riuscirà davvero Valtteri a impensierire il suo scomodo compagno di team nella lotta al titolo mondiale?

Fonti: Auto Bild, grandprix.com, canale instagram F1

Share

E tu cosa pensi? Lascia un commento